Campagna 2018 - 2019

Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di aiuto per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti (DGR n. 765 del 28 maggio 2018).

Le domande devono essere presentate tramite l'applicativo dell'AVEPA "Ristrutturazione e riconversione dei vigneti 2018/2019", secondo quanto stabilito dalla DGR 765/2018 così come modificata dal DPGR n. 74/2018, entro il giorno 13 luglio 2018.

Ricordiamo che l'applicativo per la compilazione delle domande è quello dello Schedario Viticolo.

Attenzione: avvisiamo i beneficiari che questo è l'ultimo bando in cui potranno essere utilizzate le autorizzazioni concesse sulla base della conversione di un diritto di impianto proveniente dalla riserva o di un diritto di reimpianto acquistato da altri produttori. Dal prossimo bando l'utilizzo di tali autorizzazioni non sarà più possibile.

Modalità di presentazione delle domande

Il bando per la campagna 2018/2019 prevede le seguenti novità:

  • per il bando 2018/2019 la disponibilità finanziaria ammonta a 16.506.686,00 euro;
  • la domanda di pagamento del saldo, e relativa richiesta di collaudo, completa di tutta la documentazione specificata nelle procedure di AVEPA, deve essere presentata all'Agenzia entro il 31 agosto 2020, che è anche il termine per la realizzazione del vigneto oggetto di aiuto;
  • anche le ditte che rinunciano all'aiuto successivamente alla finanziabilità non potranno presentare domanda per i tre anni successivi;
  • in ottemperanza al Codice antimafia, nel caso di aiuto finanziato superiore a 25.000,00 euro (fino al 31/12/2018), l'AVEPA deve acquisire, prima del pagamento dell'aiuto, l'Informazione antimafia. Verrà perciò richiesto ai beneficiari di produrre la dichiarazione sostitutiva dei familiari conviventi, redatta secondo il modello scaricabile alla sezione modulistica. La dichiarazione dev'essere prodotta dai beneficiari entro la presentazione della domanda di anticipo e, qualora scaduta la validità dell'Informazione antimafia, entro la presentazione della domanda di saldo.
  • è necessario adempiere a quanto previsto dalla deliberazione n. 1400 del 29 agosto 2017 in merito alla procedura di valutazione di incidenza ambientale (VINCA), per cui il soggetto richiedente l'aiuto dovrà dichiarare di essere in possesso delle autorizzazioni necessarie all'esecuzione di lavori funzionali all'impianto del vigneto o, in loro assenza, dovrà presentare la documentazione prevista dalla citata DGR:
  1. la dichiarazione di non necessità della valutazione di incidenza, completa se dal caso anche della relazione tecnica, dovrà essere allegata alla domanda o inviata entro e non oltre 60 giorni dalla data di chiusura del bando direttamente allo Sportello unico agricolo che istruisce la domanda. La dichiarazione e la relazione tecnica dovranno essere redatte secondo gli appositi modelli disponibili nel sito dell'AVEPA.
  2. lo studio di valutazione per la valutazione di incidenza dovrà essere trasmesso dalla Ditta direttamente allo Sportello unico competente, secondo le modalità previste dalla DGR 1400/2017, entro e non oltre 60 giorni dalla data di chiusura del bando. Lo studio dovrà essere trasmesso completo degli allegati previsti dalla deliberazione n. 1400/2017.

Ad eccezione di queste novità, rimangono confermati i rimanenti aspetti già previsti nel bando della precedente campagna 2017/2018 (modalità di presentazione, interventi previsti, superficie massima, importi massimi di spesa, percentuale di aiuto, livello degli anticipi, punteggi, etc.), per la cui visione si può consultare il documento "Le novità del bando.

Rimane confermato anche il prezzario regionale del settore viticolo approvato con la DGR n. 737/2017..

Informazioni

Carolina Pelella
tel. 049 7708769
vitivinicolo@avepa.it
Paola Baiguera
tel. 049 7708230
vitivinicolo@avepa.it
Gianni Pagin
tel. 049 7708768
vitivinicolo@avepa.it

 

Pubblicato il: 01.06.2018  -  Ultima modifica: 02.07.2018
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail