Produzione biologica

La produzione biologica è un sistema globale di gestione dell'azienda agricola e di tutte le fasi della produzione, preparazione e distribuzione di:
  • prodotti agricoli vivi o non trasformati;
  • prodotti agricoli trasformati destinati ad essere utilizzati come alimenti;
  • mangimi;
  • materiale di propagazione vegetativa e sementi per la coltivazione.
La produzione biologica persegue gli obiettivi di attuare un sistema di gestione sostenibile dell'agricoltura che rispetti i sistemi e i cicli colturali, mantenga e migliori la salute dei suoli, delle acque, delle piante e degli animali e l'equilibrio tra essi, contribuisca ad un alto livello di diversità biologica, assicuri un impiego responsabile dell'energia e delle risorse naturali, rispetti criteri rigorosi in materia di benessere degli animali considerando le loro specifiche esigenze comportamentali secondo specie. Inoltre la produzione biologica mira ad ottenere prodotti d'alta qualità e a produrre un'ampia varietà di alimenti e altri prodotti agricoli che rispondano alla domanda dei consumatori di prodotti ottenuti con procedimenti che non danneggino l'ambiente, la salute umana, la salute dei vegetali o la salute e il benessere degli animali.
Gli operatori biologici si distinguono in :
  • Produttori: operatori che effettuano la produzione primaria ovvero la produzione vegetale e/o zootecnica e/o raccolta di prodotti spontanei e/o sementi e/o produzione animali d'acquacoltura;
  • Preparatori: operatori che effettuano le fasi della trasformazione dei prodotti derivanti dalla produzione primaria biologica compreso lo stoccaggio, il commercio all'ingrosso, la vendita al dettaglio dei prodotti certificati biologici;
  • Importatori: operatori che importano prodotti biologici provenienti da Paesi terzi non appartenenti all'Unione Europea

Come diventare Operatore biologico
Per diventare operatore biologico è necessario iscriversi al sistema di controllo cioè notificare l'inizio della propria attività e assoggettarsi al sistema di controllo di un Organismo di Controllo (di seguito OdC), scegliendolo tra quelli autorizzati dal ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

L'operatore biologico che intende notificare l'inizio della sua attività deve preliminarmente costituire o aggiornare il Fascicolo aziendale. Quindi l'operatore deve presentare telematicamente la notifica di inizio attività tramite l'applicativo "Biobank Open Project" (BOPV) messo a disposizione dall'AVEPA. La compilazione della notifica di inizio attività (PRIMA NOTIFICA) può essere effettuata o dallo stesso operatore o da un soggetto da esso delegato (ad es. centro di assistenza agricole, studio professionale, ecc.).
L'operatore o il soggetto da esso delegato, per poter accedere al sistema informatico dell'Agenzia, deve:

  • procedere (nel caso non l'abbia ancora effettuato) con la propria registrazione tramite l'applicativo GUARD. La comunicazione al richiedente dell'abilitazione rilasciata è effettuata a cura dell'AVEPA - Area servizi IT e verrà confermata a mezzo mail inviata all'indirizzo indicato al momento della registrazione;
  • completata la registrazione, accedere con le proprie credenziali alle pagine personali dell'applicativo GUARD, dove si potrà creare una nuova struttura, se non già esistente, e chiedere per la struttura scelta le deleghe per i soggetti e il modulo informatico (Codice modulo informatico BOPV) per cui si intende presentare la notifica.

La notifica di inizio attività (PRIMA NOTIFICA), una volta presentata nell'applicativo BOPV deve essere stampata, sottoscritta e, munita di marca da bollo, trasmessa, entro 10 gg lavorativi dalla data di rilascio in BOPV allo sportello unico provinciale di AVEPA competente per territorio tramite pec, raccomanda a.r. o a mano. Nel caso in cui la notifica venga inviata tramite PEC, l'operatore dopo il rilascio e la stampa della notifica compilata in BOPV dovrà procedere nel seguente modo:

  • sottoscrizione della notifica da parte del rappresentante legale dell'azienda;
  • apposizione della marca da bollo da 16 euro e successivo annullamento della stessa con data e sigla del rappresentante legale;
  • trascrizione del codice identificativo della marca da bollo subito al di sotto della stessa;
  • compilazione in tutte le sue parti dell'autocertificazione ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (inserire il fac-simile in pdf);
  • trasmissione della notifica scansionata in formato pdf tramite PEC allo Sportello Unico provinciale di Avepa competente per territorio con allegata la carta di identità.

Lo Sportello Unico provinciale verifica la completezza della notifica e provvede, qualora la verifica abbia esito positivo, all'invio della stessa al sistema nazionale SIB tramite il quale l'OdC scarica la notifica e la stampa per svolgere l'attività di controllo.
Entro 120 giorni dalla data di protocollazione della notifica, l'operatore è soggetto alla visita ispettiva da parte dell'OdC che, in caso di esito positivo, rilascerà il documento giustificativo attestante l'assoggettamento dell'operatore al sistema di controllo della produzione biologica.

Adempimenti dell'Operatore Biologico
L'operatore biologico è tenuto a presentare una notifica di variazione entro 30 gg dall'intervenuta variazione con le modalità descritte per la prima notifica. In particolare l'operatore presenta una notifica di variazione quando intervengono modifiche rispetto alle informazioni contenute nella notifica precedentemente presentata ed in particolare nel caso in cui vi sia:
  • un aumento o diminuzione del numero di attività;
  • aumento o diminuzione di superficie condotta (variazione metodo di produzione);
  • aumento o diminuzione Unità Produttive zootecnia (variazione metodo di produzione);
  • cambio dell'ODC di riferimento.
Nei casi sopraelencati, la notifica di variazione deve essere accompagnata da marca da bollo.

L'operatore biologico, infine, è tenuto a presentare telematicamente entro il 31 gennaio di ogni anno informazioni previsionali sulle produzioni biologiche ovvero il programma annuale delle produzioni.

 

Informazioni

Giovanna Berlose
Tel. 049 7708297
procedure.superficie@avepa.it

Per informazioni e supporto relativi alla compilazione delle notifiche di inizio attività è inoltre possibile rivolgersi allo Sportello unico agricolo dell'AVEPA competente per territorio:

Sportello unico agricolo
di Belluno

Teresa Saccardi
tel. 0437 356317
teresa.saccardi@avepa.it
Sportello unico agricolo
di Padova

Saverio Sanfratello
tel. 049 7708377
saverio.sanfratello@avepa.it
Sportello unico agricolo
di Rovigo

Giuseppe Schiesaro
tel. 0425 377201
giuseppe.schiesaro@avepa.it
     
Sportello unico agricolo
di Treviso

Roberto Carnielli
tel. 0422 247621
roberto.carnielli@avepa.it
Sportello unico agricolo
di Venezia

Bruno Fadini
tel. 041 5455765
bruno.fadini@avepa.it
Sportello unico agricolo
di Verona

Umberto Grigolo
tel. 045 8636701
umberto.grigolo@avepa.it
     
Sportello unico agricolo
di Vicenza

Sara Baldinato
tel. 0444 837945
sara.baldinato@avepa.it
   

 

Pubblicato il: 01.04.2014  -  Ultima modifica: 27.11.2017
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail