Attività produttive - OCDPC n. 544-2018

Con l'adozione della Delibera di Giunta regionale n. 1385 del 25/09/2018 che approva le modalità tecniche e la modulistica per la gestione delle domande di contributo di cui alla legge n. 208/2015 e alla Delibera del Consiglio dei Ministri del 06/09/2018, è stata disposta l'apertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo con particolare riferimento ai seguenti gli eventi:
  • il 14 settembre 2015 nelle province di Padova e Belluno (OCDPC n 411/2016)
  • nei giorni dal 25 al 28 giugno 2017, il 4, 5 e 10 agosto 2017 (OCDPC n 515/2018) 

Avviso per i comuni

I Comuni interessati devono affiggere all'Albo comunale l'avviso pubblico di apertura dei termini per la presentazione della domanda di contributo "Avviso pubblico eventi 2015-2017". 

Provvedimenti:

  • Deliberazione della Giunta della Regione del Veneto n. 1385 del 25 settembre 2018
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n 544 del 18 settembre 2018
  • Delibera del Consiglio dei ministri del 6 settembre 2018

Modalità presentazione delle domande

Possono presentare domanda per ottenere gli indennizzi, le imprese esercitanti attività economiche e produttive diverse dalle agricole, ricadenti nei territori individuati dall'Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 544/2018, entro il 5 novembre 2018, per i danni subiti, già segnalati ai comuni con le schede C, a seguito delle calamità naturali che si sono verificate il 14 settembre 2015 nelle province di Padova e Belluno e nel territorio della Regione del Veneto nei giorni dal 25 al 28 giugno 2017, il 4, 5 e 10 agosto 2017.

Possono presentare domanda di aiuto le imprese proprietarie dell'immobile sede dell'attività economica e produttiva o proprietarie degli edifici anche residenziali o di singole unità immobiliari destinate ad attività produttiva, ove l'attività economica e produttiva consista anche nella locazione di immobili (imprese immobiliari).

Le domande di contributo sono finalizzate alla concessione di benefici fino all'80% del danno subito per le attrezzature i macchinari e il ripristino di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e al 50% del danno subito per il ripristino strutturale e funzionale dell'attività produttiva.

Ogni impresa può presentare un'unica domanda allo Sportello territorialmente competente sul bene danneggiato ed il massimo di contributo concedibile per impresa è pari a 450.000,00 euro.

Il modello della domanda di indennizzo è disponibile nella sezione Modulistica.

Le domande compilate in ogni loro parte e complete della relativa documentazione dovranno essere presentate ad AVEPA allo Sportello unico agricolo (SUA) competente per territorio (Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia) in relazione ai Comuni interessati dagli eventi emergenziali e alla localizzazione della struttura danneggiata

La presentazione delle domande compilate in ogni loro parte e complete della relativa documentazione dovrà essere effettuata, pena la non ricevibilità delle domande stesse, utilizzando, in alternativa, una delle modalità di seguito riportate:

  • consegna a mano presso gli Sportelli (in tal caso la documentazione deve pervenire entro e non oltre le ore 13:00 di lunedì 5 novembre 2018);
  • invio a mezzo raccomandata A/R (in tal caso farà fede la data del timbro postale);
  • invio tramite PEC, entro le ore 23:59 di lunedì 5 novembre 2018, all'indirizzo di posta elettronica certificata dello Sportello unico agricolo (SUA) competente per territorio. Attenzione: la trasmissione tramite PEC delle domande di indennizzo è ritenuta valida e rilevante ai fini amministrativi esclusivamente se la domanda e tutta la relativa documentazione allegata è sottoscritta con firma digitale e riporta l'indicazione che l'imposta di bollo è stata assolta in modo virtuale in virtù di apposita autorizzazione ottenuta dall'Agenzia delle Entrate.

I modelli da compilare e da presentare a prescindere dal tipo di danno subito sono:

  •   domanda di contributo attività produttive
  •   dichiarazione sostitutiva da allegare alla domanda di aiuto
  •   modello perizia asseverata

La restante modulistica va presentata a seconda del danno subito a causa della calamità naturale.

Modulistica da utilizzare nel caso di danni ad immobili

Se ci sono dei comproprietari dell'immobile danneggiato occorre il seguente documento:

  • Delega dei comproprietari immobile ad uso produttivo

Se la proprietà dell'immobile è di un soggetto terzo:

  • Dichiarazione di rinuncia proprietario immobile

Se ha già effettuato delle spese di ripristino oppure ha già ricevuto indennizzi assicurativi:

  • Spese e assicurazione
  • Elenco delle fatture quietanzate

Se ha già effettuato dei lavori di ripristino ancora da pagare:

  • Elenco delle fatture da quietanzare

Nel caso avesse spostato la propria attività economico produttiva in un'altra sede:

  • modelli dedicati alla delocalizzazione.

 

Informazioni
Marco Trevisan
tel. 049 7708205
marco.trevisan@avepa.it

 

Pubblicato il: 03.10.2018  -  Ultima modifica: 26.10.2018
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail