Avversità atmosferiche in agricoltura

Gli interventi del Fondo di solidarietà nazionale possono essere attivati nelle aree agricole che hanno subito danni superiori al 30% della produzione ordinaria e possono riguardare solamente le colture, le strutture e gli allevamenti non ammissibili a copertura assicurativa agevolata dal Piano assicurativo agricolo annuale.

La Regione del Veneto, previa attività di verifica dei danni effettuata da parte degli Sportelli unici agricoli dell'AVEPA, provvede alla delimitazione dei territori interessati dagli eventi e alla contestuale richiesta al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali della declaratoria di eccezionalità degli eventi atmosferici.

Sono previsti interventi compensativi, quali contributi in conto capitale fino all'80% del danno accertato (elevabile fino al 90% per le zone svantaggiate) e prestiti ad ammortamento quinquennale per le necessità di conduzione, esclusivamente nel caso di danni a produzioni e strutture non inserite nel Piano assicurativo agricolo annuale.

In presenza di danni da grandine il Fondo di solidarietà nazionale non è attivabile.

La segnalazione per danni da eccezionali eventi atmosferici va effettuata agli Sportelli unici agricoli dell'AVEPA.

Possono presentare la domanda di indennizzo:

  • imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile;
  • cooperative agricole di conduzione che esercitano l'attività di produzione agricola.

I requisiti soggettivi richiesti sono i seguenti:

  • scrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di commercio (CCIAA);
  • ricadere nelle zone delimitate dal decreto di declaratoria;
  • avere subito danni superiori al 30% della produzione lorda vendibile nell'anno dell'evento rispetto a quella ordinaria.

Le domande di indennizzo vanno presentate entro il termine perentorio di 45 giorni a partire dal giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di declaratoria del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Le domande devono essere presentate allo Sportello unico agricolo (SUA) dell'AVEPA competente per territorio.

 

Informazioni
Marco Trevisan
tel. 049 7708205
marco.trevisan@avepa.it

Pubblicato il: 28.12.2016  -  Ultima modifica: 29.11.2017
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail