Albi ed elenchi

Con deliberazione n. 1078 del 13 luglio 2017 la Giunta regionale, accogliendo le richieste del Consorzio di tutela, ha prorogato la sospensione dell'iscrizione dei vigneti allo Schedario viticolo ai fini dell'idoneità alla rivendicazione della DOC "Prosecco", per un triennio fino alla campagna 2019/2020, fissando il limite di iscrizione delle superfici a  24.450 ettari - suddivisi in 19.922 ettari per la Regione del Veneto ed 4.528 ettari per la Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia.

La nuova disposizione porta quindi ad aumentare di 1.200 ettari, rispetto a quello risultante dal combinato disposto dei provvedimenti precedentemente citati ed in vigore fino alla campagna 2016/2017, il limite di iscrizione allo schedario viticolo, di cui 978 afferenti al territorio veneto, dei vigneti Glera ai fini dell'idoneità alla rivendicazione della DOC "Prosecco".

L'assegnazione è effettuata previa presentazione di una apposita domanda di manifestazione di interesse da parte dei soggetti interessati all'AVEPA.

La Giunta regionale con la citata DGR 1560/2017 ha adottato le modalità ed i termini di esecuzione dell'adeguamento, i criteri di ammissibilità e di selezione, le modalità di presentazione e di istruttoria delle domande.

Con il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 182 del 3 novembre 2017 è stato prorogato di 30 giorni il termine per la presentazione, fino al giorno 5 dicembre 2017.

Ciascun soggetto richiedente può presentare un'unica istanza. Qualora un soggetto presenti più di una domanda, una istanza per il Veneto e una per il Friuli Venezia Giulia, entrambe saranno rigettate.

La domanda può essere presentata da tutti i soggetti che, alla data di presentazione della domanda, siano titolari di un fascicolo aziendale da almeno 24 mesi; è inoltre necessario che l'azienda:

  • nel caso intenda realizzare l'incremento mediante l'impianto di viti, disponga di superficie in conduzione sufficiente per realizzare il reimpianto e di uno o più dei seguenti titoli per la corrispondente superficie (diritto di reimpianto proprio o acquisito, etc);
  • nel caso intenda realizzare l'incremento mediante sovrainnesto,  conduca una superficie vitata coltivata con varietà diversa da Glera di età non superiore a 10 anni;
  • nel caso intenda realizzare l'incremento mediante sblocco di una superficie vitata coltivata a Glera soggetta a blocco di rivendicazione a DOC Prosecco - con esclusione di quella ricadente nelle DOCG "Asolo - Prosecco" e "Conegliano - Valdobbiadene - Prosecco" - ne sia il conduttore.

L'assegnazione della quota sarà effettuata mediante una graduatoria delle domande ammissibili stilata in funzione al punteggio ottenuto da ogni domanda sulla base dei criteri di idoneità e preferenza previsti dal bando, posseduti alla data di presentazione della domanda, ed espressamente richiesti in domanda, fino ad esaurimento della superficie messa a disposizione. A parità di punteggio, la graduatoria sarà stilata in ordine crescente di data di nascita del rappresentante legale (giorno/mese/anno), dando quindi precedenza ai richiedenti più giovani sulla base del giorno, mese ed anno di nascita.

L'intervento di realizzazione della quota dovrà realizzarsi entro il 31 luglio 2018 e l'azienda dovrà provvedere ad aggiornare il proprio schedario viticolo attraverso gli appositi moduli informatici utilizzati per l'aggiornamento (saranno ritenute valide le domande/comunicazioni di aggiornamento schedario secondo quanto previsto dalla normativa.

Le domande vanno presentate utilizzando lo stesso applicativo dello SCHEDARIO, selezionando il settore "ASSEGNAZIONE QUOTE VINO" ed il modulo "ASSEGNAZIONE QUOTA PROSECCO". La presentazione delle domande agli Sportelli Unici Agricoli va effettuata secondo le modalità specificate nella sezione "trasmissione documenti".

Le domande devono essere presentate entro il 5 dicembre  2017, esclusivamente mediante l'apposito modulo informatico messo a disposizione dall'AVEPA, con le modalità indicate nella sezione "procedure" e "documenti".

Ai fini della verifica del rispetto del termine di presentazione della domanda si considerano:

  • la data di registrazione a protocollo o repertorio, in caso di consegna a mano e tramite posta prioritaria; a tal proposito si fa presente che, per la documentazione trasmessa con queste modalità di consegna, al fine di garantire la registrazione a repertorio entro il 5 dicembre 2017, le domande devono pervenire agli Sportelli unici competenti per territorio entro le ore 14.00 del giorno 5 dicembre 2017, per le domande che perverranno oltre tale ora non sarà garantita la registrazione a repertorio entro la scadenza. L'AVEPA non si assume responsabilità per l'eventuale dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente oppure da mancata o tardiva comunicazione, né per disguidi postali o in ogni modo imputabili a terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
  • la data di spedizione, in caso di invio tramite posta raccomandata, corriere espresso, fax e posta elettronica certificata (PEC).

Informazioni
Gianni Pagin
tel. 049 770 8768
vitivinicolo@avepa.it

Pubblicato il: 15.07.2016  -  Ultima modifica: 07.11.2017
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail