Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

In qualità di amministrazione certificante, l'AVEPA ha individuato un apposito ufficio responsabile per tutte le attività volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o l'accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni procedenti, secondo quanto previsto dall'art. 72 del DPR 445/2000:

Ufficio Supporto informativo e Coordinamento controlli
Responsabile: Cosetta Ingrassi
tel. 049 7708743
protocollo@cert.avepa.it (*) 

(*) ATTENZIONE: questa casella PEC riceve esclusivamente messaggi di posta certificata!


Modalità per l'acquisizione d'ufficio dei dati

Le amministrazioni procedenti e i gestori di pubblici servizi possono trasmettere per via telematica i dati contenuti nelle dichiarazioni che formano l'oggetto dei controlli ad una delle seguenti caselle di posta elettronica:

PEC: protocollo@cert.avepa.it (*)

(*) ATTENZIONE: questa casella PEC riceve esclusivamente messaggi di posta certificata!

Le richieste delle amministrazioni procedenti devono contenere tutti gli elementi necessari al reperimento delle informazioni e/o dei dati contenuti nelle dichiarazioni oggetto di controllo. In particolare, le richieste devono:

  • essere indirizzate all'Ufficio Supporto informativo e Coordinamento controlli dell'Agenzia;
  • indicare nell'oggetto se si tratta di richiesta di accertamento d'ufficio (ai sensi dell'art. 43 del DPR 445/2000) oppure di richiesta di verifica dichiarazioni sostitutive (ai sensi dell'art. 71 D.P.R. 445-2000);
  • essere formulate in modo chiaro e contenere tutte le informazioni utili al reperimento dei dati richiesti;
  • essere accompagnate dalla copia della dichiarazione sostitutiva contenente i dati oggetto di controllo;
  • riportare il nome e cognome, nonché la qualifica, i recapiti telefonici e di posta elettronica del richiedente;
  • essere sottoscritte dal richiedente o comunque dal soggetto competente a richiedere il controllo dei dati contenuti nella dichiarazione;
  • indicare l'indirizzo della casella di posta elettronica o posta certificata (PEC) presso la quale si desidera ricevere la risposta.

La documentazione contenente la richiesta di verifica dei dati contenuti nelle dichiarazioni oggetto di controllo deve essere sottoscritta con firma digitale oppure prodotta in forma di copia per immagine di documento analogico secondo quanto previsto dal Codice dell'amministrazione digitale. 

Le richieste possono essere presentate in qualsiasi momento e il relativo procedimento amministrativo si conclude entro 30 giorni dalla data di ricevimento della richiesta (se trasmesse tramite PEC) o della sua registrazione al protocollo dell'Agenzia (se trasmessa tramite e-mail).


Modalità per lo svolgimento dei controlli

Non sono previste ulteriori modalità per l'acquisizione d'ufficio dei dati, né per lo svolgimento dei controlli sulle dichiarazioni sostitutive da parte delle amministrazioni procedenti.


Convenzioni-quadro per l'acquisizione d'ufficio dei dati

Attualmente non sono attive convenzioni-quadro con altre amministrazioni pubbliche per l'acquisizione d'ufficio dei dati da parte delle amministrazioni procedenti mediante l'accesso diretto alle banche dati dell'Agenzia, secondo quanto previsto dal Codice dell'amministrazione digitale (art. 58).

Pubblicato il: 10.11.2014  -  Ultima modifica: 24.01.2018
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail