Ammasso privato per formaggi

Il Regolamento delegato (UE) 2020/591 della Commissione del 30 aprile 2020 istituisce un regime eccezionale e temporaneo di aiuto all'ammasso privato per taluni formaggi e fissa anticipatamente l'importo dell'aiuto.

A causa dell'attuale pandemia di Covid-19 e delle forti restrizioni alla circolazione imposte negli Stati membri, si è registrato un calo della domanda di determinati prodotti nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari, in particolare i formaggi. La diffusione della malattia e le misure in atto limitano la disponibilità di manodopera, compromettendo in particolare le fasi di produzione, raccolta e trasformazione del latte. Inoltre, la chiusura obbligatoria di negozi, mercati all'aperto, ristoranti e altri esercizi ricettivi ha interrotto le attività del settore alberghiero e della ristorazione, il che ha comportato cambiamenti significativi nei modelli della domanda di latte e prodotti lattiero-caseari. Al settore alberghiero e della ristorazione è riconducibile circa il 15 % della domanda interna di formaggio dell'Unione.

Inoltre, gli acquirenti nell'Unione e sul mercato mondiale stanno annullando alcuni contratti e ritardano la conclusione di nuovi contratti in previsione di un ulteriore calo dei prezzi. Le esportazioni di formaggio verso i paesi terzi rappresentano l'8 % della produzione totale di formaggio dell'Unione.

Di conseguenza, la trasformazione dei quantitativi di latte crudo è in parte dirottata verso prodotti sfusi, stoccabili e a lunga conservazione caratterizzati da una minore intensità di manodopera, come il latte scremato in polvere e il burro.

Tuttavia, molti siti di produzione di formaggi nell'Unione non dispongono della capacità di trasformare il latte in prodotti diversi e devono continuare a produrre formaggi per i quali la domanda è eccezionalmente calata. Il settore caseario si trova pertanto a far fronte a una situazione di perturbazione del mercato dovuta a un forte squilibrio tra l'offerta e la domanda. Di conseguenza, in assenza di misure contro questa perturbazione del mercato, si prevede un calo dei prezzi dei formaggi nell'Unione ed è probabile un proseguimento della pressione al ribasso.

Comunichiamo che è possibile presentare la domanda di pagamento per l'ammasso dei formaggi.

Il compilatore deve richiedere il proprio ACCOUNT e correlata PASSWORD registrandosi in "GUARD" ("Gestione Utenti Applicativi e restrizione Dati"), prima di accedere a Calamità Naturali (CalNat) e procedere alla compilazione on-line delle domande.

E' necessario acquisire in GUARD, dopo registrazione descritta al precedente paragrafo, la delega in GUARD, per la presentazione della domanda di aiuto, al modulo AMMASSO FORMAGGI 2020.

Nella pagina di GUARD aprendo il ? è possibile visualizzare il manuale per la registrazione e per l'acquisizione della delega.

NB.

Come previsto dalla circolare di AGEA coordinamento n. 32463 del 12/05/2020 "si segnala che al momento non risulta possibile la presentazione di nuove domande per l'aiuto all'ammasso privato di taluni formaggi di cui al Regolamento delegato UE n. 2020/591.

Pubblicato il: 07.05.2020  -  Ultima modifica: 03.08.2020
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail