Fabrizio Stella

Direttore AVEPA

Fabrizio Stella


"Quando si fa qualcosa di nuovo non si è sicuri che sarà migliore;
ma se qualcosa deve essere migliorato, si deve fare qualcosa di nuovo.
"

Georg Christoph Lichtenberg
fisico e scrittore

 

Tutte le attività dell'AVEPA sono orientate a due criteri strettamente collegati: la continuità nell'efficienza dei pagamenti e l'innovazione dei processi.

Se la tempestività e la correttezza dei pagamenti sono alla base della nostra missione istituzionale in quanto organismo pagatore, l'innovazione dei processi in chiave digitale rientra in una più ampia strategia che punta al recupero di efficienza e al contenimento dei costi materiali (risorse finanziarie) ed immateriali (tempo lavoro) sostenuti dall'Agenzia e dalle aziende agricole, rispettivamente, nelle dinamiche di erogazione e fruizione dei servizi (presentazione e lavorazione delle domande, svolgimento dei controlli, esecuzione dei pagamenti, ecc.).

Il rischio che la burocrazia si chiuda in un recinto fatto di mera esecuzione di funzioni dettate da regolamenti comunitari, leggi nazionali e disposizioni regionali è sempre più attuale. Per questo motivo l'Agenzia ha scelto una strada diversa, ponendosi l'obiettivo di adeguarsi alle necessità dei propri clienti, a partire dalle aziende agricole che serviamo.

«Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere», diceva Gandhi. Così l'Agenzia è passata dalle parole ai fatti. Semplificare e innovare sono diventate le parole d'ordine della nostra strategia e dei progetti che abbiamo realizzato. Sono concetti che da anni leggiamo nei documenti di programmazione, ma che nella maggior parte dei casi restano confinati nelle enunciazioni e non trovano attuazione pratica.

I risultati del percorso di semplificazione ed innovazione intrapreso dall'Agenzia sono legati soprattutto alla capacità di creare valore attraverso l'erogazione di servizi efficienti, ottimizzando le risorse disponibili. Solo così emerge la distinzione tra la creazione di valore attraverso l'uso delle tecnologie (innovazione) ed il semplice adeguamento di procedimenti che utilizzano la tecnologia (modernizzazione).

Noi non ci arrendiamo alla logica del «si è sempre fatto così» perché sulla scia di Grace Murray Hopper, la pioniera statunitense della programmazione informatica che l'ha definita come «La frase più pericolosa in assoluto», riteniamo questo atteggiamento l'ostacolo più grande al progresso e all'innovazione. La resistenza al cambiamento porta inevitabilmente alla stasi, se non addirittura alla decrescita.

Fabrizio Stella
@fzstella


Informazioni
Segreteria di Direzione
tel. 049 7708791 / 7708701
direzione@avepa.it

Pubblicato il: 13.03.2014  -  Ultima modifica: 28.08.2014
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail