Bachicoltura

Allo scopo di integrare il reddito derivante dalla bachicoltura l'Unione europea prevede la concessione di un aiuto agli allevatori di bachi da seta che ottengono almeno 20kg di bozzoli maturi per telaino di uova ritirato da un Organismo autorizzato.

L'aiuto è pari a 133,26 euro a telaino allevato e per richiederlo è necessario che il bachicoltore inoltri all'AVEPA la domanda entro il 30 novembre dell'anno in cui si è svolta l'attività di allevamento utilizzando l'apposito modello..
Per ricevere l'aiuto i bozzoli ottenuti devono essere cerniti, di buona corteccia, maturi, uniformi per dimensione e colore, esenti da macchie e ruggine, ed atti alla trattura.

Ai fini del ricevimento dell'aiuto i bachicoltori devono avere l'accortezza di comunicare per tempo all'AVEPA quando intendono ritirare le uova di bachi o a quale stadio di sviluppo  larvale, l'ubicazione dell'allevamento e la data prevista per la consegna dei bozzoli giunti a maturazione.


Informazioni
Marco Trevisan
tel. 049 7708205
produzioni.zootecniche@avepa.it
 

Pubblicato il: 01.04.2014  -  Ultima modifica: 02.07.2015
Condividi questa pagina:
segnala errore torna su stampa invia e-mail